Il suo nome scientifico è Salvadora Persica.
Ma è conosciuto come Miswak, uno spazzolino naturale tra più antichi del mondo.

Stiamo parlando di uno spazzolino utilizzato da secoli nel mondo indiano e arabo, tanto che molti musulmani ritengono che già il Profeta Maometto raccomandasse di strofinare i denti con i rametti di questa pianta dal colore bianco-giallo.

Chiaramente quando pensiamo al Miswak, non dobbiamo immaginare lo spazzolino a cui siamo abituati, ma a qualcosa che è una via di mezzo tra il classico spazzolino e uno stuzzicadenti. Alla vista è infatti un bastoncino, ricavato proprio dai ramoscelli della Salvadora Persica.

Anche il modo di utilizzarlo è particolare, soprattutto per chi non lo ha mai usato.
Bisogna masticare una delle due estremità fino a rimuovere la parte più estrema della corteccia, al di sotto della quale c’è una struttura simile a delle setole da passare sui denti senza bisogno di aggiungere dentifricio.

Inoltre, non dimentichiamo che stiamo parlando di una pianta.
E quindi ha delle proprietà specifiche e benefiche che possono diventare la base per i dentifrici.

A tal proposito recenti studi scientifici lasciano pochi dubbi.

Il Miswak ha potenti virtù antimicrobiche che lo rendono uno straordinario nemico per funghi, virus e batteri come lo Streptococcus Mutans, il principale responsabile delle carie dentali. Ma i benefici non finiscono qui, a questi ramoscelli è stata infatti attribuita anche un’azione antiossidanteanalgesica e antinfiammatoria

Stiamo quindi parlando di una pianta i cui benefici sono risaputi e riconosciuti. A maggior ragione dopo che la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità ha promosso le fibre del Miswak per l’igiene orale visto quanto di buono fanno per rimuovere la placca, ridurre le macchie e combattere l’alitosi.

Il resto ovviamente dobbiamo farlo noi.

L’igiene orale richiede infatti un po’ di attenzione e la giusta costanza.
Due caratteristiche indispensabili quando ci dedichiamo al benessere della bocca.
Ma soprattutto che non troveremo mai in nessuna erba e in nessun dentifricio.